“Se tutto va bene per le riforme ci vorranno tra i 18 e i 24 mesi. E dunque ci vuole un governo forte e autorevole. O altrimenti creiamo la strada più breve per andare al voto, il che significa fare una riforma elettorale visto che non può essere l’Italicum, un sistema pensato per funzionare con una sola Camera”. Così il bersaniano Alfredo D’Attorre nel suo intervento alla direzione Pd a Roma. Per il buon esito delle riforme, dunque, “serve un cambio di passo che non si fa a prescindere da un impegno convinto e totale del Pd”  di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Legge elettorale, terzo referendum M5S: “Iscritti scelgono proporzionale corretto”

prev
Articolo Successivo

Renzi: “Letta giochi a carte scoperte. Italicum? Non fa vincere Berlusconi”

next