Ci sono tantissimi ottimi motivi
per accendersi una sigaretta
e ci sono tantissimi buonissimi motivi
per smettere di fumare.
Ci sono tantissimi ottimi motivi
per scrivere una poesia
e oggi
ce n’erano anche
tanti
di motivi
per uscire e farsi una passeggiata
anche se fuori fa un freddo boia.
Il cielo era così
astutamente azzurro che
quasi quasi ci cascavo.
Ci sono tantissimi ottimi motivi
perché tu dica la tua
adesso
ma sono molti, credimi
e ottimi
i motivi
perché tu taccia.
Ci sono tantissimi e ottimi motivi
perché io alzi il telefono
ora
e la inviti a bere qualcosa
questa sera
in quel posto che le piace
quello con le poltrone blu.
Ma ce ne sono anche parecchi
e piuttosto sensati
perché lei mi dica no, meglio di no.
Ci sono una discreta quantità di buoni motivi
perché io resti solo come un cane.
E ci stanno moltissimi e solidissimi motivi
perché i cani si incazzino
stufi marci
d’essere usati
per questi modi di dire idioti. 

Ci sono tantissimi validi motivi per tenere duro.
Per fare bene ciò che si è capaci.
Per resistere al brutto.
Per ingannare la morte.
Per smettere di piangersi addosso.
Per non porgere l’altra guancia.
Per ascoltare buona musica.
Per mangiare inaudite quantità di pizza.
Per innamorarsi.
Ci sono tantissimi e ottimissimi e buonissimi motivi
per chiudere
questa
poesia
qui.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Spagna, con la cultura si mangia? Tagli a mense scolastiche e libri di testo

prev
Articolo Successivo

Poesia, il ricordo di Amiri Baraka tra versi e rivoluzione

next