Romano Prodi fuori dalla direzione nazionale del Pd. Eppure lo statuto del partito prevede che agli ex premier sia riservato un posto nell’organismo. A dissipare ogni dubbio, un comunicato dell’ufficio stampa del Professore: “Da più parti la previsione dell’ingresso di ex presidenti del Consiglio iscritti al Partito democratico nella direzione dello stesso partito ha fatto immaginare che ciò possa riguardare anche il presidente Romano Prodi. Non è così né potrebbe esserlo giacché il presidente non è più iscritto al Pd“.

Nonostante un timido riavvicinamento, segnato dalla decisione di votare alle primarie, tra il Partito democratico e il suo ex presidente rimane un profondo fossato. Un solco scavato dall’imboscata dei 101 franchi tiratori che affossarono l’ascesa al Quirinale di Romano Prodi. Dopo il tradimento del partito che lo aveva proposto come Presidente della Repubblica, il fondatore dell’Ulivo aveva deciso di non rinnovare la tessera. Da qui, la logica conseguenza: fuori dal Pd, fuori dalla direzione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Inquinamento polveri sottili, la petizione: “Pizzarotti spenga l’inceneritore di Parma”

next
Articolo Successivo

Piazza Grande, compie 20 anni il giornale dei clochard: “Ricordando Tonino”

next