—-

—-

Per Pippo Civati la politica dovrebbe iniziare con il chiedere scusa agli italiani: non vuole essere retorica, ma una via verso la concretezza. Il ritorno al mattarellum, secondo il candidato alle primarie, è la soluzione. Il deputato Pd nota che, comeil M5S, anche il Pd è favorevole al ritorno ad un sistema elettorale uninominale, ergo invoca una riforma immediata. Civati vorrebbe andare al voto nella primavera del 2014 e su D’Alema ironizza: “Lui dice che sono un pericolo per il Paese. Con le sue parole rischio di vincere davvero le primarie”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, le vignette di Vauro: dalla depressione di Dudù al porcellum

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Travaglio su porcellum: “Ho visto un re”

next