‘Non sono più i morti solo di Lampedusa’. Dopo la tragedia della scorsa notte, il sindaco Nicolini conferma la presenza dello Stato ‘è sempre stato presente’, ma ammette che quanto fatto fino ad ora non basta più. E aggiunge: “Queste persone non sono immigrati clandestini, sono profughi richiedenti asilo. Con la legge Bossi-Fini i pescherecci che provano ad aiutare gli immigrati vengono indagati per favoreggiamento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Mauro: “Il dramma Lampedusa una sconfitta per l’Italia”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Mauro: “Il sistema continentale è in ginocchio”

next