Colonia, oltre a essere una delle capitali economiche della locomotiva tedesca, da mercoledì a sabato si trasformerà nel centro mondiale dell’industria dei videogiochi. Con l’apertura ufficiale dei cancelli della GamesCom, infatti, la fiera cittadina accoglierà oltre 250mila appassionati di videogiochi provenienti da tutto il mondo, ansiosi, dopo l’E3, di toccare con mano PlayStation 4, Xbox One e tutte le novità che le case di produzione hanno in serbo per i mesi invernali.

Nonostante l’apertura sia prevista per mercoledì, già la giornata di martedì sarà densa di incontri per gli addetti ai lavori. Microsoft, Sony ed Electronic Arts – tre veri e propri giganti del settore – terranno le loro conferenze stampa, eufemistico termine usato per indicare dei veri e propri show che, ormai, hanno dimensioni da spettacoli pop. Fra annunci, colpi di marketing e promesse, stando alle indiscrezioni che circolano in queste ore, Microsoft sarebbe sul punto di chiudere un accordo per proporre una copia di FIFA 14 (la nuova edizione del titolo calcistico campione di incassi prodotto da EA) insieme a ogni Xbox One venduta al lancio.

Inutile dire che una mossa di questo tipo potrebbe avere un riverbero enorme sul mercato europeo – soprattutto su quello Italiano – tale da costringere Sony a rivedere buona parte della sua strategia di lancio per PlayStation 4. L’azienda giapponese sembrava essere la favorita nello scontro che vedrà le due console contendersi il nostro salotto, tuttavia se davvero le indiscrezioni venissero confermate Microsoft potrebbe puntare a una “conquista” dell’Europa pressoché certa.

Calcolando poi che l’America ama da sempre i prodotti di casa e che il Giappone, ormai, conta pochissimo a livello di fatturati, si capisce come il Vecchio Continente sia destinato a giocare una parte non da poco. Nei prossimi giorni ne sapremo di più, in ogni caso la partita a scacchi fra Microsoft e Sony non è finita e, da qui a novembre (mese di uscita di Xbox One e PlayStation 4), le pedine si muoveranno ancora.

A cura di Nicolò Carboni

BadGames.it – il Nuovo Gusto dei Videogiochi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Google offline per cinque minuti. E il traffico internet scende del 40%

prev
Articolo Successivo

GamesCom 2013, PlayStation 4 a novembre Annunci di Microsoft e Electronic Arts

next