Promessa mantenuta: il Governo ha ripristinato i fondi destinati al Comitato Italiano Paralimpico, che erano stati ‘erroneamente’ tagliati nei giorni scorsi. Lo annuncia il ministro degli Affari regionali, con delega allo Sport, Graziano Delrio: “L’impegno assunto dal Presidente Enrico Letta – si legga in una nota – nei confronti del Comitato italiano paralimpico è già stato attuato, a dimostrazione dell’importanza che riveste per la Presidenza del Consiglio l’attenzione al coinvolgimento e all’integrazione di tutti cittadini e tutte le cittadine attraverso la pratica sportiva“.

La Presidenza del Consiglio ha infatti provveduto, d’intesa con il Ministro, ad annullare il taglio di 721.038 euro al Cip, frutto di una riduzione lineare su tutte le spese decisa dallo scorso governo e scattato in automatico nei giorni scorsi. In seguito alla diffusione della notizia, il premier Letta aveva chiamato il presidente del Cip, Luca Pancalli, assicurandogli che l’esecutivo sarebbe intervenuto al più presto per risolvere la situazione. E così è stato. Stamattina il ministro Delrio ha incontrato in mattinata il presidente Pancalli per annunciargli il provvedimento varato dal governo e rinnovare l’impegno ad una intensa collaborazione, confermando l’attenzione verso il Cip, sia per i risultati internazionali, sia per la funzione sociale e di comunità.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Il labrador scortato in giro con D’Alema

prev
Articolo Successivo

Berlusconi smentisce Berlusconi: “Basta grida”, “No, partito unito”

next