Il nuovo taglio di 700mila euro al Comitato Italiano Paralimpico, forse, non ci sarà. E per scongiurarlo interverrà il premier Enrico Letta in persona, che in serata ha chiamato il presidente del Cip, Luca Pancalli, assicurandogli tutto il supporto necessario da parte delle istituzioni.

Come riferisce Pancalli al fattoquotidiano.it, il presidente del Consiglio ha spiegato che la riduzione dei fondi è scaturita dall’applicazione di un provvedimento varato dal precedente governo, che è scattato in automatico negli scorsi giorni. Letta, però, ha assicurato che l’attuale Esecutivo cercherà di recuperare con la legge di stabilità, ed evitare un taglio che sconvolgerebbe tutta la programmazione sportiva della stagione in corso e la preparazione alle Paralimpiadi invernali di Sochi 2014: “Faremo il possibile per risolvere il problema”, ha promesso Letta al telefono. 

Il presidente del Cip, Luca Pancalli, ha commentato con grande soddisfazione l’evoluzione degli eventi: “Sono molto felice della telefonata ricevuta, e di sapere che gli interessi dello sport paralimpico stanno a cuore al governo. A questo punto non posso che essere fiducioso sul futuro, convinto che dopo le parole del presidente Letta il disguido verrà risolto al più presto”.