“Tutti gli azionisti hanno a cuore il ripristino della solidità del gruppo”. Così l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo interviene sulla scalata Fiat al Corriere della Sera e la battaglia, a suon di dichiarazioni e conferenze stampa tra John Elkann e Diego Della Valle, dopo la dichiarazione dell’ad Fiat di puntare al 20% della Rcs. Nessun aumento in vista per il gruppo bancario guidato da Enrico Cucchiani, che fa parte del pool di banche che nell’ambito dell’aumento di capitale di Rcs è impegnato a sottoscriverne fino al 40% dell’eventuale inoptato: “Se ci sarà una quota non collocata, questa toccherà a Intesa Sanpaolo, almeno temporaneamente: ma questo non equivale a una nostra ambizione di aumentare la partecipazione in Rcs, ma riflette solo l’essenza del nostro mestiere di banca di affari”  di Francesca Martelli

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Finmeccanica: il vero scandalo De Gennaro

next
Articolo Successivo

Della Valle: “Telefonata Elkann – Napolitano? Scene da Istituto Luce”

next