La conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri, a Palazzo Chigi a Roma, si chiude con una protesta di alcuni giornalisti. Il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni lascia la sala per raggiungere il premier Enrico Letta e il vicepresidente del Consiglio Angelino Alfano per salire al Quirinale per una colazione di lavoro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. L’ufficio stampa concede, quindi, solo due domande. Tanto che la giornalista di SkyTg24 si alza in piedi ed esclama: “E’ impossibile così! Erano provvedimenti economici fondamentali per la politica di questo Paese”. Interviene anche un’altra cronista: “Sono provvedimenti che aspettiamo da mesi! E’ incredibile”. E, mentre sta parlando, tra l’imbarazzo evidente dello staff viene abbassato l’audio nella sala. Quello che si sente è solo un applauso  di Manolo Lanaro

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Re Giorgio e l’Italia kemalista

prev
Articolo Successivo

Governo, Bondi: “Pacificazione a rischio? Napolitano fa il Ponzio Pilato”

next