Falsa, assurda, inaccettabile“. Così Paolo Bonaiuti, portavoce di Silvio Berlusconi, definisce la riscostruzione di Il Fatto Quotidiano sulla richiesta dell’allora premier ai servizi segreti italiani di uccidere il leader libico Gheddafi. Un’indiscrezione che Il Fatto, nel numero in edicola oggi, ha raccolto da un’autorevole fonte diplomatica vicina ai servizi segreti. 

”La pretesa ricostruzione de ‘IlFatto Quotidiano’ è totalmente falsa, incredibile, assurda, inaccettabile”, afferma in una nota Bonaiuti. “Ma come si può sostenere che il Presidente Berlusconi abbia soltanto pensato a un’infamia del genere?”. Nell’articolo contestato, si spiega che durante la crisi libica Berlusconi “voleva sapere dagli 007 se era possibile eliminare il dittatore di Tripoli”, perché “il premier italiano si preoccupava di allontanare da sé l’ombra del tiranno con cui aveva avuto rapporti molto stretti”. 

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Gheddafi, quando Berlusconi disse ai servizi segreti: “Lo fareste fuori?”

next
Articolo Successivo

Movimento 5 Stelle, caso Gambaro: deciderà l’assemblea congiunta

next