Le auto-interviste della casta sono un genere inossidabile. Nonostante gli ordini (inascoltati) di servizio dei vari direttori dei telegiornali Rai, nonostante i moniti del sindacato dei giornalisti e quello delle varie associazioni sulla libertà di stampa, a Montecitorio nulla vieta alle troupe tv (incolpevoli, perché costretti dalle redazioni dei tg) di andare a raccogliere le dichiarazioni dei politici (siano essi di centrodestra o centrosinistra) senza la presenza di un giornalista a fare le domande. Ilfattoquotidiano.it è stato tra i primi a denunciare la squallida prassi. La Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai, appena si insedierà, dovrà occuparsi anche di questo. Intanto, ecco l’ennesimo esempio: Ignazio La Russa, deputato di FdI, beccato ad ‘auto-intervistarsi’ sulla parata del 2 giugno e la polemica sui costi delle Frecce Tricolori  montaggio di Samuele Orini

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Partiti, Grillo lancia l’hashtag #leggetruffa su twitter. E scoppia la rivolta

next
Articolo Successivo

Rai, interrogazione di Sel contro la carica delle nomine di Gubitosi

next