Irruzione nel gazebo del candidato a sindaco di Roma Ignazio Marino. Una decina di persone, incappucciate e a volto coperto, hanno insultato e aggredito con qualche spintone una ragazza volontaria che era al momento lì presente. Gli aggressori si definisco appartenenti al Comitato “Vota Nessuno”, movimento di studenti e precari. “Il 26 e 27 maggio vota nessuno”, si legge nei volantini lanciati dal gruppo nel gazebo prima di lasciare piazza Bologna.

”Quest’aggressione dimostra un clima inaccettabile e intollerabile che spero sia condannato da tutti”, ha commentato Marino. “Una candidata è stata aggredita e assalita da persone che hanno distrutto il gazebo e filmato tutto – ha aggiunto – la scorsa settimana sono stato vittima di un agguato in piazza. Questo dimostra che ci sono alcuni che vogliono sporcare la campagna elettorale e spaventare chi si impegna con determinazione e serenità per un cambiamento al Campidoglio“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni amministrative Brescia, per i sondaggi è testa a testa tra Pd e Pdl

next
Articolo Successivo

Elezioni amministrative 2013: liste nazi-fasciste ammesse, escluse e ‘mascherate’

next