Nuovo sciopero dei mezzi pubblici a Roma, in programma per venerdì 19 aprile. L’agitazione riguarda autobus (centrali e periferici), tram, filobus, metropolitana e ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini Giardinetti.

Sulla rete Atac il sindacato Sul ha indetto uno sciopero di 24 ore, con fasce garantite da inizio servizio alle 8.30 e dalle 17 e alle 20. Non è invece garantito il servizio dei bus notturni (linee da N1 a N27) nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19.

Sulla rete Roma Tpl, è previsto uno sciopero di 24 ore indetto dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Trasporti. Garantite anche in questo caso le corse da inizio servizio alle 8.30 e dalle 17 alle 20.

La sigla sindacale Or.S.A. ha indetto un’agitazione che interessa i lavoratori delle ferrovie regionali Roma – Viterbo e Roma – Lido, dalle ore 8.30 alle 12.30. Durante lo sciopero, nelle stazioni metro-ferroviarie delle linee che rimangono aperte, non è garantito il servizio di ascensori, scale mobili, tappeti mobili e montascale, l’attività delle biglietterie e dell’assistenza alla clientela.

Per quanto riguarda, infine, la rete di superficie extraurbana (gestore Cotral) tre le agitazioni indette: Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti (otto ore tra le 8.30 e le 16.30); Faisa Cisal (quattro ore, dalle 8.30 alle 12.30); Sul (quattro ore, dalle 12.30 alle 16.30).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sciopero treni 12 aprile: disagi su Trenitalia e Trenord. Orari e corse garantite

prev
Articolo Successivo

Sciopero trasporti Roma, 24 maggio 2013: orari e modalità

next