marmellata-roseCon la primavera alle porte , lasciamo un po’ da parte la politica e concentriamoci su profumi, sapori e odori gradevoli…

Gli ingredienti sono semplicissimi

– 2 mele
– una manciata di petali di rose essicate (io le avevo essicate quest’estate) se disponete di petali freschi mettene due manciate
-200 ml di acqua
-8 cucchiai di zucchero integrale di canna

 

marmellata-rose1

Per prima cosa mettere in ammollo i petali di rosa per due orette, sprigioneranno un profumo gradevole che inonderà tutta la cucina .

Passato questo tempo, sbucciare la mela togliere il torsolo, tagliare a pezzettini piccoli, mettere in una pentola e aggiungere lo zucchero, fare sciogliere a fuoco basso, poi aggiungere i petali di rosa compresa l’acqua di ammollo, cuocere finché le mele si spappoleranno, poi frullare per bene .

 

marmellata-rose2

Nel frattempo mettere due vasetti di vetro compresi di capsula ma separata dal vetro in una pentola , coperto il tutto con abbondante acqua e fatto bollire per almeno mezz’ora .

Ancora bollenti, con molta attenzione e con dei guanti, toglierli dalla pentola e mettere la marmellata bollente ottenuta nei vasini, chiudere bene e capovolgerli in modo che si formi il sottovuoto .

 Questa ricetta non richiede l’uso di pectina commerciale, a dire il vero io sono anni che non la utilizzo perché le mele contengono pectina naturale.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ricetta imbattibile per una giornata perfetta

next
Articolo Successivo

“Fornelli indecisi”, in gara i migliori piatti della cucina dozzinale

next