Al sindaco di Torino devono essere fischiate le orecchie guardando i risultati delle consultazioni. E deve aver pensato a quel lontano 2009, quando, dagli studi di Repubblica Tv, consigliava al comico genovese, reo di essersi auto-candidato alle primarie del Pd, di fondare un partito per i fatti suoi invece che venire a rompere le scatole ai democratici: “Metta in piedi un’organizzazione, si presenti alle elezioni e vediamo quanti voti prende”. Parole profetiche che il leader del Movimento 5 Stelle ha preso alla lettera. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni 2013, Mineo (Pd): “Problema italiani che credono alle balle sull’Imu”

next
Articolo Successivo

Elezioni 2013, parla Letta e non Bersani: “Chi vince alla Camera propone il premier”

next