carciofoMondate con attenzione un bel carciofo e poi lessatelo in poca acqua ma ben salata.

Lasciandolo turgido, lo sfoglierete e frantumerete il suo grumolo con parte del suo gambo dentro un padellino dove avrete fatto riscaldare dell’olio extra. Rompeteci dentro due uova per affrittellarle rapidamente a fuoco vivo, coprendo per pochi rapidi secondi con un piattino o un coperchio a misura facendo sì che l’uovo si incamici.

Pepe nero e due gocce di limone concluderanno questa semplice ricetta per la quale dovrete essere armati con un paio di fette di pane per obbligatorio accompagnamento. Per il vino ognuno dica la sua che io dico la mia: Chianti Classico Villa Cafaggio 2009.

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

AAA camerieri cercansi disperatamente, nasce l’associazione “Noi di sala”

next
Articolo Successivo

Pasta Madre Day, oltre 80 eventi per la festa nazionale

next