I volti vecchi della politica sono tutti vecchi nello stesso modo: grigi o pelati, ma ben conservati, con lo sguardo navigato e il sorriso battagliero. Berlusconi è diverso. La fotografia con cui un noto quotidiano, con Lui antipatizzante da sempre, celebra le sue esequie è il primo piano di un Re Lear tenuto insieme dal cerone.

C’è della autentica disperazione nella sua postura: la testa incassata nelle spalle, gli occhi bassi, il doppiopetto antiproiettile. Per inerzia continua a delirare sulle “ragioni d’amore” che l’hanno spinto a regalarci 18 anni della sua vita, con compunzione paterna si dichiara “a fianco dei più giovani che debbono giocare e fare goal” (i maschietti, le femminucce si sa), ma si vede che il dopo-sestesso lo preoccupa: chi primeggerà alle primarie?

Una delle Amazzoni (oddio, avranno mica una tetta sola?), la Pitbull Santanchè o la Biancofiore con quel nome così spendibile per il nuovo corso di moralizzazione del partito? Baby Al-Phano o Alè-Manno, che per Roma ha fatto peggio di Nerone? Niente paura, Silvio. Sarà il 16 dicembre, male che vada, puoi subentrare a Babbo Natale.

Il Fatto Quotidiano, 26 ottobre 2012

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’Italia ha bisogno di voi

prev
Articolo Successivo

Tassa su redditi alti per aiutare esodati: la retromarcia di Pdl e Pd

next