Un’autobomba è stata fatta esplodere davanti alla sede del governatorato della città di Gazantiep (Anatolia), nella Turchia sud-orientale, non lontano dal confine siriano. Il bilancio è di almeno 8 morti e 50 feriti, fra cui alcuni agenti di polizia, la cui stazione ha sede nelle vicinanze.

A dare le prime notizie è stata l’agenzia Dogan, citando il governatore Erdal Ata. L’esplosione sarebbe stata innescata utilizzando un telecomando. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cina, condannata a morte la moglie dell’ex leader del Partito comunista

next
Articolo Successivo

Siria, Obama avverte Assad: “Con armi chimiche interverremo militarmente”

next