L’ex presidente della Banca Popolare di Milano Massimo Ponzellini si è dimesso da presidente di Impregilo. Il dirigente d’azienda si trova agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta milanese su finanziamenti sospetti e presunte mazzette per 5,7 milioni di euro. A dare notizia delle dimissioni la stessa impresa di costruzioni. L’azienda ha peraltro oggi sofferto molto in Borsa con ripetuti ribassi verosimilmente proprio dopo la notizia dell’arresto di Ponzellini.

Le dimissioni – spiega Impregilo – sono state motivate dalla volontà di Ponzellini “di consentire alla società di continuare a operare con grande trasparenza in tutti i mercati, evitando possibili strumentalizzazioni, anche indirette, con le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto in questi giorni per fatti attinenti a un altro incarico professionale ricoperto in passato”. Ponzellini si è dimesso sia dalla carica di presidente sia da quella di consigliere d’amministrazione.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto Emilia, nuova forte scossa alle 21. Ed è allarme sciacalli: tre arresti

next
Articolo Successivo

Caso Lusi, il Riesame: “Dai fondi della Margherita mancano altri 50 milioni”

next