Il superministro Corrado Passera. Poi senatori, presidenti di porti, sindaci, prefetti, generali di carabinieri e finanza, magistrati. Vertici del Cipe (Signorini), della Protezione Civile (Gabrielli). Summit in grande stile ieri a Monterosso, flagellata dall’alluvione.

Molti, però, hanno storto il naso: l’incontro istituzionale è avvenuto nella tenuta di Luigi Grillo. Il senatore Pdl condannato in primo grado a 2 anni e 8 mesi per Antonveneta.

Non solo: all’incontro “istituzionale” c’erano persone che con le istituzioni c’entrano poco: Fabrizio Palenzona, per dire, indagato per ricettazione nella vicenda che partiva da Gianpiero Fiorani. Palenzona amico di Bisignani. Palenzona che ha tanti interessi in trasporti, grandi opere, aeroporti e autostrade. Ciò di cui si occupa Passera.

Racconta un ospite: “Dovevamo parlare di un decreto del Governo, ma ci siamo trovati a casa Grillo. C’è stata anche la degustazione dei vini”. Il bianco che Grillo portò a Palazzo Grazioli per brindare con Antonio Fazio e Berlusconi. Racconta Grillo: “L’incontro nella mia tenuta non era privato”.

Ecco il punto. Di cosa ha parlato con Passera? “Di sviluppo delle CinqueTerre”. Forse Grillo ha mostrato all’illustre ospite la tenuta per la quale il Comune di Monterosso gli ha contestato la realizzazione di “opere edilizie senza il permesso”. O forse, con il ministro per le Infrastrutture , Grillo ha parlato di Tav o TerzoValico. Grillo ne sa qualcosa: fu indagato per la vicenda, ma se la cavò con la prescrizione.

di  Ferruccio Sansa e Emiliano Liuzzi

Il Fatto Quotidiano, 6 Maggio 2012

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mina: “I politici cercano una nuova verginità, per loro Grillo è una mazzata”

prev
Articolo Successivo

Lega terrona, pubblicità ladrona

next