“Il falso in bilancio ancorché un reato formale è comunque un reato che, come altri aspetti di illeciti formali, tutela dei valori in sé, che sono i valori del corretto modo di essere dei mercati e della concorrenza”. Il presidente della Corte dei conti, Luigi Giampaolino, risponde così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it sul ripristino del reato di falso in bilancio. A margine di un convengo romano dedicato al ddl anticorruzione proposto dal ministro della Giustizia, Paola Severino, aggiunge: “Il ddl è un buon inizio, al ministro Severino va dato atto di essere stata una delle prime penaliste ad essersi interessata di questa materia. Il problema della corruzione – afferma – è di un intervento sistematico amministrativo che riguardi le pubbliche amministrazioni, fin dal momento della formazione dei funzionari, anzi fin dal momento in cui si assumono i pubblici dipendenti” di Manolo Lanaro

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

L’Italia: uno strano paese per la giustizia

prev
Articolo Successivo

La morte di Uva senza colpevoli. Medico assolto, si indagherà sui carabinieri

next