La vicepresidente del Senato rifiuta di dimettersi e viene espulsa dalla Lega Nord. Lo ha deciso il Consiglio federale radunato in via Bellerio a Milano. Dopo un breve incontro con Bossi, Rosi Mauro ha parlato con i giornalisti: ”Non mi sento tradita da lui, ma il rancore è prevalso sulla verità”, ha detto commentando la sua espulsione. “La mia epurazione – ha aggiunto – era già scritta. L’unanimità è stata imposta con ricatto politico”. A proposito delle sue dimissioni dalla carica al Senato, Mauro ha spiegato: “Valuterò tutto, si fa un passo alla volta”. E sul suo coinvolgimento dell’inchiesta, Mauro si chiama fuori: “Non ho preso soldi, erano donazioni per il Sindacato padano” di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Lega, più cronisti che militanti a via Bellerio

next
Articolo Successivo

Sesto San Giovanni, il Pd prova a tenere la roccaforte “rossa” dopo lo scandalo Penati

next