Da partite & partiti: è stata la giornata di Del Piero. Un campione in campo, un signore fuori. La Juventus l’ha trattato male, annunciando mesi fa che non avrebbe rinnovato il suo contratto. Lui, senza far polemiche, ha ripagato la Signora con grandi prestazioni, come quello di ieri sera alla Lazio. A fine carriera si meriterebbe un ruolo da presidente onorario, alla Boniperti. Ora la Juve, che non ha ancora perso una partita, è la grande favorita per la vittoria del campionato. Alle spalle dei bianconeri e del Milan è ancora tutto in bilico per il terzo posto che vale la qualificazione, e i tanti soldi, della prossima Champions League. Altrettanto combattuta è la lotta per non andare in serie B. Sullo sfondo, rimane l’ombra delle procure e degli scandali che riempiono di dubbi sulla liceità del campionato e sulla regolarità della classifica finale di Oliviero Beha

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Alessandro Moggi ci riprova: da lunedì attiva a Dubai la nuova Gea World

prev
Articolo Successivo

Europei calcio, in Ucraina prezzi degli hotel alle stelle. Platini: “Banditi e truffatori”

next