Roberto Calderoli chiude ogni possibile alleanza con il Pdl e attacca in maniera frontale il segretario nazionale Angelino Alfano colpevole, a detta sua, di aver formato una “alleanza contro natura con comunisti e Udc”. “Visto che Berlusconi vuol continuare ad essere leale con chi invece leale non è stato e continuare a sostenere un governo che affama il popolo – ha dichiarato il coordinatore delle segreterie Nazionali della Lega Nord – allora l’alleanza con noi è da considerarsi morta e sepolta perché la Lega sta dalla parte del popolo”.

L’ex ministro della semplificazione si è poi scagliato contro l’intesa tra i tre partiti che sostengono il Governo Monti: “Considerato il vertice di ieri tra Alfano, Bersani e Casini, il vertice della nuova troika, un vertice politico non finalizzato a discutere proposte riguardanti il governo ma temi squisitamente politici e parlamentari come le riforme costituzionali e la riforma elettorale, allora mi aspetto alle prossime imminenti elezioni amministrative di vedere comunisti, pidiellini e Udc sostenere in alleanza i medesimi candidati sindaci. Io – ha concluso Calderoli -sarò anche all’antica ma vedere Berlusconi, Bersani e Casini a braccetto mi sembra proprio un atto contro natura”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

L’ignoranza è recessione

prev
Articolo Successivo

Palermo, primarie del centrosinistra: Partito democratico spaccato nel tutti contro tutti

next