Da Partite&Partiti. “Il Milan ha gli assi, ma occhio alla stanchezza”. Oliviero Beha nel suo editoriale di oggi spiega quali sono le variabili che potranno influenzare le prossime partite: la stanchezza, sopratutto dei giocatori rossoneri per la concomitanza della Coppa Italia con la Champions League; il gioco di squadra e le abilità dei singoli calciatori. Il Milan sembra avere tutte le carte in regola, ma secondo Beha la vittoria della Juventus avrebbe una funzione salvifica per l’Italia, dopo gli scandali di Calciopoli del passato e del Calcio scommesse. Nel frattempo si gioca un’altra partita, nelle Procure. Cristiano Doni ha confessato e ha tirato in ballo altre squadre. “Farà prima la Procura a ripulire il calcio o il calcio a riscattarsi?”.
di Oliviero Beha

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Filma i camorristi che gli chiedono il pizzo

prev
Articolo Successivo

No Debito: “Il Trattato Europeo lo decidiamo noi”

next