E’ tutta la sera che cerco di mettere insieme due parole di commento. Niente. Avete visto la foto di questo manifesto della Lega? Non riesco a aggiungere niente. Niente che faccia ridere, voglio dire.

Riesco solo a pensare che tra tutti gli incroci partitici di PdL, Pd meno L e PdL meno Pd, da queste parti, fra le ridenti vallate che circondano Torino, ci è toccato il peggio: uno dei giovani uomini di punta del partito che vanta tra le sue fila personaggi del calibro di Borghezio, uno con una faccia che spinge anche i più scettici a rivalutare certe reminescenze lombrosiane.

Grigliata di carne, con foto della carne stessa medesima a fianco. E’ proprio vero, la Lega parla alla “pancia” dei suoi elettori: sia al il ventre che al bassoventre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bersani risponde al Fatto Quotidiano
“Noi gente perbene. Ci metto la faccia”

next
Articolo Successivo

Rifinanziamento missioni all’estero
Il Senato approva. Ora decreto alla Camera

next