Cinque indagati e perquisizioni all’Ente nazionale aviazione civile nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Finmeccanica. Le cinque persone, la cui identità non è stata rivelata, sono indagate per turbativa d’asta e corruzione nell’ambito di un nuovo filone d’inchiesta che riguarda fatti emersi dall’indagine capitolina.

L’indagine ha determinato oggi anche l’acquisizione di documenti negli uffici dell’Enac e perquisizioni presso abitazioni private. Ad intervenire sono stati, per ordine del pm Paolo Ielo, gli agenti della Guardia di Finanza. Attraverso la documentazione acquisita e gli interrogatori dei cinque indagati, il magistrato tenta di ricostruire presunti affari e favori che sarebbero stati concessi nell’ambito della costruzione e manutenzione di aeroporti già al centro di altri filoni dell’indagine.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, le motivazioni della Cassazione: “Decreto Omnibus apriva a nucleare”

prev
Articolo Successivo

Referendum sul nucleare, la Consulta dice sì

next