Roma, 24 febbraio. Flash mob del comitato”Bambini senza onde” per protestare contro l’inquinamento elettromagnetico provocato dall’impianto di Radio Vaticana nei territori di Roma nord. Nel 2005 i vertici di Radio Vaticana vennero condannati per “getto pericoloso di cose” ed oggi si è svolta l’udienza per il ricorso in Cassazione. Come denuncia il comitato, le onde elettromagnetiche avrebbero causato più di 200 morti accertati nel periodo ’97-’03. Vestiti di nero e con una maschera bianca, i manifestanti hanno simulato un funerale sulla scalinata del Palazzaccio mostrando cartelli bianchi con la scritta “Radio Vaticana uccide“.
Servizio di Clara Gibellini, montaggio Paolo Dimalio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dario Fo: “Sogni un altro pianeta? Io scappo su Saturno”

next
Articolo Successivo

Asinara, “L’isola dei cassintegrati” un anno dopo

next