Carissimi lettori,
ho voglia che l’Italia torni a vivere a pulsare, non voglio che si rassegni e diventi un paese succube di chi lo governa.

Credo che questo Governo guardi solo ai propri interessi e non ai bisogni impellenti dei propri elettori, come lavoro, scuola, salute. E’ ignobile e ingiusto. E credo che solo con l’impegno di tutti possiamo uscire da questo pantano politico.

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha le sue vicende personali e altro, ma ciò non ci deve far distrarre dai problemi concreti ed urgenti del paese. Dobbiamo stare sempre molto attenti perché in una società civile non si può accettare che chi è “più forte” prevarichi su chi è “più debole” perché ogni individuo ha dentro di se delle potenzialità da sviluppare ed in uno stato civile e democratico come si definisce il nostro non si può accettare che ci siano ancora delle discriminazioni.

Per un governo che punta solo ed esclusivamente sulla produttività è ovvio che chi è disabile viene visto come un peso sul quale non vale la pena di investire ed è per questo che il governo ha compiuto certi tagli. Ciò non deve indurci alla rassegnazione ma al contrario deve essere da stimolo per continuare a lottare e vivere la vita il più serenamente possibile. I momenti di sconforto non mancano, ma dopo ogni caduta ci si rialza sempre o per lo meno ci si prova.

Per segnalare la vostra storia scrivete a:
info@lucafaccio.it
raccontalatuastoria@lucafaccio.it

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cosmetici e affari: quanto vale la nostra vita?

next
Articolo Successivo

Human Rights Watch boccia l’Italia:
“Razzismo e xenofobia”. Più colpiti rom e sinti

next