Cori da stadio delle camicie verdi dei leghisti scese a Roma, a piazza Montecitorio. Arrivate a decine da Monza, Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Piacenza perché invitate da Bossi per siglare una pace ‘culinaria’ con i romani all’insegna di polenta, osèi e rigatoni alla pajata dopo la frase del Senatur: “Sono porci questi romani”. Ma a pochi metri dalla piazza, alcuni attivisti di destra del ‘Movimento per Roma’ hanno improvvisato un’accesa protesta contro il ‘patto della polenta’.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Miliardi di euro dalle slot alle off shore e i Monopoli di Stato non rispondono al Fatto

next
Articolo Successivo

Vittorio Feltri sulla perquisizione al Giornale

next