Trovo su Indymedia (che lo ha a sua volta scovato da una segnalazione di WuMing) questo Casellario politico del ministero degli Interni.

Contiene più di 150mila fascicoli personali compilati tra il 1894 e il 1945, che contengono “note informative, relazioni, verbali di interrogatori, provvedimenti di polizia, indicazioni di iscrizione nella Rubrica di frontiera o nel Bollettino delle ricerche e schede biografiche che riportano sinteticamente e cronologicamente tutta l’attività dello schedato”.

C’è chi lo consiglia per trovare “la propria storia di rivolta in famiglia”. Divertiamoci pure a trovare i nostri bisnonni. Ma vorremmo rassicurazioni dal ministro Maroni. Ha reagito agli spari nel condominio dove vive Maurizio Belpietro dicendo che “è necessario abbassare i toni perché certe accuse, che si leggono magari su alcuni siti internet, possono dare a qualche mente malata lo spunto per fare queste cose”. Chissà se nell’Archivio centrale dello Stato tra cinquant’anni troveremo la cronologia dei siti web che abbiamo visitato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Agguato a Belpietro e adesso il ministro Maroni vuole mettere il bavaglio alla Rete

next
Articolo Successivo

Leggi bavaglio e lobby della televisione, la politica italiana è la vera nemica di internet

next