/ / di

Valeria Merola Valeria Merola

Valeria Merola

Ricercatore università di Macerata

Vivo a Roma, dove sono nata e ho studiato. Dopo la laurea in Lettere ho conseguito il dottorato di ricerca in Italianistica e poi, grazie a delle borse di studio (Cnr, Collège de France), ho passato lunghi periodi all’estero, soprattutto a Parigi. Nel frattempo ho avuto vari contratti da redattore con Rai Educational, da autore testi per Cult Book (Rai) e collaborazioni con alcune case editrici. Dal 2013 sono ricercatore presso l’Università di Macerata, dove insegno Letteratura italiana dal 2007. Ho pubblicato molti articoli e tre libri:La messinscena delle idee. Emanuele Tesauro e il “teatro di maraviglie”, Vecchiarelli, 2007, Paradigmi edipici. Letture teatrali settecentesche, Settecittà, 2009 e La morale allo specchio. Retorica e letteratura secentesca, Aracne 2012. Sono sposata e ho due bambini, Marco e Clara.

Blog di Valeria Merola

Cultura - 23 febbraio 2015

Teatro, l’elettrocardiodramma’ di Capuano

Leonardo Capuano è solo sulla scena e guarda negli occhi lo spettatore, per trascinarlo in una storia che non sarà raccontata. Il protagonista del monologo ‘Elettrocardiodramma’ (produzione di 369 gradi e Armunia, visto al Teatro Argot di Roma nell’ambito della rassegna Dominio Pubblico) è vestito da donna, ma interpreta anche personaggi maschili, in una grande prova […]
Cultura - 13 gennaio 2015

‘Natale in casa Cupiello’, l’evocazione di Eduardo De Filippo

In quasi un mese di repliche (dal 4 dicembre al 1 gennaio al Teatro Argentina) il Natale in casa Cupiello di Antonio Latella ha avuto il merito più evidente di imporsi all’attenzione del pubblico e della critica come inevitabile oggetto di discussione. Evento della stagione culturale romana, la messinscena ha letteralmente spaccato a metà l’opinione […]
Cultura - 9 dicembre 2014

‘La prima cena’ di Michele Santeramo: ereditare la fortuna

Tre fratelli si riuniscono un mese dopo la morte del padre per leggere il testamento. Il notaio ha consegnato loro le ultime volontà del genitore: dovranno vedersi nella sua casa, mangiare insieme e soltanto dopo aver cenato potranno aprire la scatola contenente le indicazioni per l’eredità. Il padre era povero, ma tutti e tre sperano […]
Cultura - 5 ottobre 2014

Teatro Argentina: l’universalità di Amleto

Mettere in scena un classico soprattutto se in una cornice storica, come il palco dell’Argentina, rischia di essere un’operazione stantia e poco stimolante. Ben vengano le interpretazioni d’autore, o i grandi allestimenti, ma di fronte alle ripetizioni stanche e ricalcate sul già detto, meglio pensare ad altro, per esempio dando spazio alla drammaturgia contemporanea, spesso […]
Cultura - 12 giugno 2014

Teatro: esempi di rassegne estive

Estate, tempo di rassegne e festival teatrali. Mentre i teatri chiudono le loro stagioni e annunciano con conferenze stampa e pubblicità i cartelloni per il prossimo anno, gli spettatori romani (e non solo) hanno l’imbarazzo della scelta nel decidere che cosa andare a vedere. Teatro tutti i giorni, in tutti gli orari, in luoghi anche […]
- 8 giugno 2014

Teatro: i brutti sogni di Fausto Paravidino

Teme di impazzire, perché non riesce a distinguere il vero dal falso. Non ci sono certezze né punti fermi intorno a lui, tranne le pareti della propria casa, che lo difendono da possibili intrusioni nel suo mondo interiore. La porta dell’appartamento è una barriera da mantenere chiusa o da sbattere con forza, quasi a ribadire […]
Cultura - 25 maggio 2014

Il teatro sgangherato di Andrea Cosentino

Per lui è “uno sgangheratissimo varietà post televisivo”, a me è sembrato uno spettacolo intelligente e divertente, che guarda con ironia al linguaggio della tv e ne racconta stereotipi e codici espressivi, mostrandone l’estrema povertà.  Difficile descrivere con parole precise Telemomò on stage, che ha debuttato venerdì 23 al Teatro di Villa Torlonia di Roma […]
Cultura - 13 marzo 2014

Madri che uccidono: la messinscena di Medea e la sospensione del giudizio

Di madri che uccidono i figli si parlava meno, quando ho visto Maternity Blues (From Medea) messo in scena da Elena Arvigo al Teatro Belli di Roma da un testo di Grazia Verasani. Oggi che il tema è tremendamente tornato alla ribalta, il nome di Medea è riecheggiato varie volte nelle pagine dei giornali. Il […]
Cultura - 15 gennaio 2014

Teatro, Delbono e le sue ‘Orchidee’

Mentre si rivolge direttamente agli spettatori, che non sanno bene dove guardare, visto che la scena è vuota, Pippo Delbono dice che sognerebbe di fare uno spettacolo in cui il pubblico si alzasse e si mettesse a ballare insieme agli attori. E forse dovrebbe veramente provarci, scuotendo da dentro i corpi inerti sulle poltrone, che […]
Cultura - 6 dicembre 2012

Il ratto d’Europa: alla ricerca di un’identità comunitaria

Che cosa significa essere cittadini europei? Quale identità tiene insieme un popolo tanto disomogeneo? Qual è il patrimonio culturale che fonda questa comunità? Parte da interrogativi come questi Il ratto d’Europa, il progetto promosso dall’Emilia Romagna Teatro Fondazione e dal Teatro di Roma con il patrocinio dell’Unione Europea, che, dopo l’inaugurazione a Modena ad ottobre, […]
Luca Ronconi, il rivoluzionario del teatro
Elena Ferrante, l’importanza politica della sua narrativa

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×