/ / di

Salvo Di Grazia Salvo Di Grazia

Salvo Di Grazia

Medico chirurgo specialista in ostetricia e ginecologia

Catanese di nascita, veneto d’adozione nato nel 1967, sono un medico per professione e passione da sempre. Ginecologo, specializzato in fisiopatologia della riproduzione umana e colposcopia, parte del mio addestramento è avvenuto in Francia dove ho conseguito il diploma universitario di chirurgia vaginale e sono stato interno di uno dei più noti ospedali di maternità del nord del paese. Tornato in Italia ho lavorato prima in una clinica convenzionata e poi in una struttura pubblica nella quale lavoro tuttora occupandomi tra l’altro anche di procreazione medicalmente assistita.

Ho un passato di ricerca soprattutto in endocrinologia ginecologica poi abbandonato e ho conservato la curiosità e la capacità di osservazione che appartengono a tutti gli studiosi.

Appassionato di internet e comportamento umano da qualche anno mi interesso delle cosiddette medicine alternative scoprendo per puro caso un mondo nuovo che a quanto pare muove tanti interessi, più o meno leciti. Ma visto che ciarlatano è chiunque millanta capacità che non ha, studio tutta la cattiva medicina, anche quella che rischia di entrare nei nostri ospedali sotto forma di scienza ma che di questa non ha nulla. Mio malgrado sono diventato un divulgatore scientifico perché ho visto quanto bisogno vi sia di spiegare la scienza, la medicina e la pseudoscienza. Ho creato un blog che ha ottenuto in pochi anni un buon seguito di lettori e con loro cerco di crescere approfondendo temi che quasi sempre sono considerati “per addetti ai lavori”, anche in conferenze alle quali saltuariamente riesco a partecipare e tutti questi anni di lavoro sono finiti anche in un libro. Ma se da un lato spiego quello che non tutti i pazienti possono comprendere dalle parole del medico, dall’altro imparo quello che i medici sembrano non comprendere dei pazienti.

Post di Salvo Di Grazia

Società - 3 luglio 2015

Vaccini: Jim Carrey causa l’autismo?

L’argomento vaccini in questi ultimi anni sembra essere spesso al centro di discussioni infuocate. Eppure non dovrebbe esserlo: è comunemente accettato ed accertato che i vaccini siano tra i farmaci più utili e sicuri al mondo, hanno salvato e salvano molte vite ed hanno permesso il progresso dell’uomo, ci hanno permesso una vita sana e […]
Scienza - 5 giugno 2015

Difterite, un caso in Spagna dopo 30 anni. Quando possiamo considerare una malattia debellata?

È di pochi giorni fa la notizia di un bambino spagnolo in gravi condizioni per difterite, è il primo caso dopo 30 anni. La difterite è una malattia quasi scomparsa nei Paesi moderni grazie alle norme di igiene ed ai vaccini che mieteva molte vittime negli anni passati e per questo probabilmente è poco conosciuta. […]
Scienza - 16 marzo 2015

Omeopatia: un nuovo studio lo conferma, non funziona

Pochi giorni fa è stata pubblicata l’analisi di quasi duemila studi scientifici sugli effetti dell’omeopatia. Il Nhmrc, ente sanitario governativo australiano, ha selezionato gli studi in base alle loro caratteristiche (per esempio quelli che misuravano l’efficacia dell’omeopatia su una precisa malattia o quelli con i metodi di analisi più corretti e questi sono stati alla […]
Scienza - 22 febbraio 2015

‘Mensa’, il club delle menti. Vuoi farne parte? Basta avere Q.I. superiore alla media

Da quando mi occupo di divulgazione scientifica partecipo a conferenze ed incontri in giro per l’Italia. Un’esperienza bellissima, nuove conoscenze, persone gentili, calore e scoperte interessanti. Una di queste mi ha colpito particolarmente. Sapevate che esiste un’associazione che raccoglie le persone “più intelligenti” della popolazione? È nata in America ma esiste anche il gruppo italiano. […]
Scienza - 17 dicembre 2014

Medicina, non troverai la tua cura su Google!

Una vecchia freddura diceva più o meno: “si cura con l’enciclopedia medica e muore per un errore di stampa”. La versione moderna di questa battuta si può trovare più o meno in tutti i siti internet che si occupano di salute, avvisi come “le notizie riportate in questo sito non possono sostituire il parere del […]
Scienza - 20 settembre 2014

Salute: chiedi al medico. O all’astrologo

Nella mia attività professionale ed in quella “divulgativa” in molti mi chiedono come fare ad avere informazioni, disponibili in rete, corrette, su problemi medici e di salute. Non è facile, informarsi su Internet è utile, ma se non abbiamo le basi per capire l’attendibilità di un sito rischiamo di leggere vere e proprie bugie. Esistono […]
Scienza - 25 luglio 2014

Medicina: la libertà di cura è libertà di farsi truffare?

farmaci_interna nuova La libertà di cura è un fondamento di una società civile. Libertà di come curare la propria salute significa che ogni individuo deve essere libero di accettare o rifiutare una cura proposta per la sua malattia e può fare lo stesso anche quando si parla di cure “di fine vita”, ognuno dovrebbe essere libero persino […]
Scienza - 7 maggio 2014

Chelazione, quando è terapia e quando rischio

Esistono tante terapie non scientifiche che si diffondono via internet o addirittura troviamo negli scaffali delle farmacie e se è vero che la maggior parte di esse sono tanto inefficaci quanto inoffensive, alcune possono rappresentare un pericolo per la nostra salute, direttamente o indirettamente. Negli Stati Uniti negli anni scorsi diversi “naturopati” ma anche qualche […]
Scienza - 31 marzo 2014

Vaccini ed autismo: appello della scienza contro gli allarmi

C’erano una volta le malattie infettive e ci sono ancora oggi, ma grazie al progresso sono in pochissimi a conoscere le sofferenze procurate da queste infezioni: poliomielite, morbillo, rosolia, pertosse, queste ed altre malattie sono prevenute in maniera efficace da una delle più entusiasmanti scoperte dell’uomo: i vaccini. Sapete che i bambini con la poliomielite […]
Salute & Bugie - 9 febbraio 2014

‘Salute e bugie’, siamo vittime delle pillole o della disinformazione?

Siamo nell’epoca dell’informazione ma da quanto risulta da diversi rapporti, l’ultimo quello OCSE sulla cultura degli europei, noi italiani restiamo un popolo fondamentalmente poco colto. Se un secolo fa l’ignoranza derivava dalla mancanza di informazioni, oggi la causa è spesso l’opposto: l’eccesso di informazioni. I media (nei quali ormai va incluso internet) fanno una grande fatica a […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×