ƒ

IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Maria Rita D'Orsogna

Maria Rita D'Orsogna Maria Rita D'Orsogna

Maria Rita D'Orsogna

Fisico, docente universitario, attivista ambientale

Sono nata e cresciuta nel Bronx ed ho trascorso l'infanzia fra la tolleranza e la curiosità di New York City e la serenità e il verde di Lanciano, in provincia di Chieti.

Mi sono laureata a Padova in Fisica nel 1996 e dopo aver trascorso del tempo a Milano, Parigi, Chicago e Washington sono approdata a Los Angeles, dove vivo stabilmente dal 1999.

È una città che ancora mi sorprende e che adoro, per tutta la sua ricchezza umana e culturale e non solo per il sole splendente della California.

Nel 2007 venni a sapere che l'ENI intendeva trasformare i vigneti di Ortona, lungo la costa teatina, in un campo di petrolio con annessa raffineria.

Non so cosa sia scattato dentro di me ma, sebbene lontana, non potevo accettare che l'ENI portasse via un angolo d'Abruzzo e cosi, in un misto di amore italiano e di razionalità americana, ho dato tutto quello che avevo per salvare la contrada Feudo dalle grinfie dei petrolieri.

Grazie a una mobilitazione popolare senza precedenti in Abruzzo, ci siamo riusciti: l'ENI nel 2010 ha abbandonato quello che aveva sbandierato ai suoi investitori come il suo progetto più ambizioso in Italia.

Da allora non ho smesso mai. Ci sono concessioni petrolifere da Vercelli fino a Pantelleria, tutte in piccoli paradisi naturali. Cerco di usare tutto quello che il web offre per informare il cittadino comune, per rompere le scatole e per ricordare a petrolieri e politici che l'Italia non è l'Arabia Saudita.

Vengo in Italia frequentemente per conferenze e per sfatare i miti di Assomineraria e compari. Spesso mi dicono di essere 'la pasionaria del petrolio', invece il mio è soltanto un profondo senso di giustizia sociale e del dovere, sentimento stancante ma da cui non ci si può sottrarre.

www.csun.edu/~dorsogna

www.dorsogna.blogspot.com

No all'Italia petrolizzata

Post di Maria Rita D'Orsogna

Ambiente & Veleni - 18 ottobre 2014

Basilicata: si fa prima a spostare il paese che eliminare i veleni?

“Quando ero giovane mi piaceva bere l’acqua direttamente dal fiume Basento. Era pulita e fresca. Ho sentito che di recente l’hanno bevuta due capre. Sono morte all’istante” Don Leonardo durante la predica a Pisticci Scalo, Marzo 2014  Pisticci è un piccolo comune in provincia di Matera. La frazione Pisticci Scalo venne progettata negli anni Sessanta come zona industriale, fiore […]
Ambiente & Veleni - 14 ottobre 2014

Sblocca Italia e trivellazioni, il decreto più deleterio

Il giorni 15 e 16 Ottobre cittadini da ogni parte d’Italia si ritroveranno davanti a Montecitorio per manifestare la propria contrarietà al decreto legge 133 che il governo ha chiamato Sblocca Italia. Sui social network questo decreto è stato soprannominato in vari modi – Sblocca Trivelle, Blocca Intelligenza, e c’è anche la campagna “Blocca lo […]
Ambiente & Veleni - 10 ottobre 2014

Cancro al seno: cosa c’entrano le trivelle con la prevenzione?

Bajer Haghes for the cure Susan G. Komen è la più  grande organizzazione americana di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno. Ha circa 100.000 volontari e affiliate in 50 paesi. Negli Usa è un nome abbastanza noto. Organizzano serate, marce, incontri fra le donne – e gli uomini. Sono gli stessi che hanno inventato il fiocco rosa contro il […]
Mondo - 8 ottobre 2014

Petrolio, l’Alaska e quegli incendi ‘previsti’ delle piattaforme

Cook Inlet, baia naturale di Alaska al largo della città di Nikiski. La mattina del 2 ottobre 2014 si incendia una piattaforma di nome Baker da cui la ditta Hilcorp Alaska estraeva gas naturale. Tutti e quattro i lavoratori sulla piattaforma sono stati evacuati in tempo, nessuno si è fatto male e per fortuna non […]
Ambiente & Veleni - 4 ottobre 2014

Trivellazioni, nessun angolo d’Italia può pagare un prezzo così alto

Giovanni Legnini, già sottosegretario all’economia del Pd, diventerà presto il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura. La Stampa di Torino lo descrive così: “garante del corso renziano, è però persona onesta e ammette di non conoscere il mondo dei giudici: Assicuro però che mi impegnerò a fondo“.  Garante del corso renziano. Giovanni Legnini è abruzzese e ho avuto […]
Ambiente & Veleni - 2 ottobre 2014

Cambiamenti climatici: il mondo artico sta cambiando, bisogna agire

trichechi “It’s another remarkable sign of the dramatic environmental conditions changing as the result of sea ice loss – The walruses are telling us what the polar bears have told us and what many indigenous people have told us:  the Arctic environment is changing extremely rapidly and it is time for the rest of the world […]
Ambiente & Veleni - 24 settembre 2014

Vertice Onu su cambiamenti climatici, la differenza tra Matteo Renzi e Leo Di Caprio

Il 23 Settembre 2014 Matteo Renzi ha preso la parola davanti all’assemblea delle Nazioni Unite, convenuta per discutere dei cambiamenti climatici su iniziativa del Segretario Generale Ban Ki-moon. Renzi ha detto che “abbiamo la possibilità di costruire un mondo nuovo ed un futuro sostenibile per i nostri figli” e che occore fare uno sforzo comune verso una […]
Ambiente & Veleni - 22 settembre 2014

Cambiamenti climatici: dopo la protesta la palla torna ai politici

“Mildly chaotic but incredibly beautiful.” C’erano il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, c’era il sindaco di New York Bill de Blasio, c’era l’ex vice presidente Al Gore, e c’era Leonardo Di Caprio lungo le strade di New York City Domenica 21 Settembre 2014 a marciare contro i cambiamenti climatici e a chiedere azioni […]
Ambiente & Veleni - 20 settembre 2014

Trivellazioni in Sardegna, la vittoria di Arborea

Arborea, provincia di Oristano – si e no 4000 abitanti. Un tempo questa località si chiamava Mussolinia, perché fu fondata durante gli anni del fascismo. Molti residenti sono figli e nipoti di veneti giunti qui all’inizio del ‘900 per bonificare l’area. Non distante da Arborea il magnifico stagno di S’Ena Arrubia, protetto da ogni convenzione […]
Ambiente & Veleni - 14 settembre 2014

Vasto, chi sta esplorando in mare e chi controlla l’impatto ambientale?

Ormai abbiamo tutti letto dei capodogli spaiggiatisi al largo delle coste di Vasto. Di sette esemplari, tre sono morti, ed una era incinta. Non è ben chiaro perché questi capogogli si siano spiaggiati. Il Centro D’Abruzzo riporta l’opinione di Vincenzo Olivieri del Centro Studi Cetacei Onlus secondo il quale si è trattato di una “riemersione […]