/ / di

Cristina Gramolini Cristina Gramolini

Cristina Gramolini

Presidente ArciLesbica Milano

Sono originaria di Fano, classe 1963, il mio lavoro è l’insegnamento della storia e della filosofia nella scuola superiore a Milano.

Sono attiva nel movimento lesbico dal 1990 e ho partecipato nel 1996 alla fondazione dell’associazione nazionale ArciLesbica, in cui ancora oggi svolgo la mia attività.

Mi interesso di cultura lesbica e di genere, sono impegnata per il riconoscimento dei diritti delle persone lesbiche, gay e trans (LGBT).

facebook.com/Arcilesbica

twitter.com/Arcilesbica

youtube.com/ArciLesbicaNazionale

Post di Cristina Gramolini

Diritti - 6 dicembre 2015

Utero in affitto: quando la libertà viene confusa con liberalizzazione

L’appello di Snoq (Se non ora quando, ndr) parte da un assunto che condivido: “rifiutiamo di considerare la maternità surrogata un atto di libertà o d’amore”. Sono infatti la libertà e l’amore i vessilli dei supporter della Gpa (Gestazione per altri) commerciale, libertà delle madri surrogate e amore dei genitori committenti. Ma libertà qui è volutamente confusa […]
Diritti - 31 agosto 2014

Adozioni gay, una sentenza che è un riscatto per tante di noi

Resto stupita davanti agli argomenti di chi si scaglia contro la sentenza che ha riconosciuto alla compagna di una donna l’adozione della figlia di lei. Per inciso, è bene ricordarlo, coloro che oggi sbraitano contro quella sentenza, in realtà sono contrari a tutti i diritti delle persone omosessuali: sono contro una legge che punisca l’omofobia, […]
Diritti - 15 gennaio 2013

Adozioni gay, Jodie Foster e la responsabilità civica

Due immagini possono essere accostate della giornata del 13 gennaio: la manifestazione francese contro i matrimoni civili per le coppie dello stesso sesso e il discorso di Jodie Foster a Los Angeles alla consegna del premio alla carriera. Io vedo da una parte la difesa gelosa di un unico modo di fare famiglia e dall’altra […]
Diritti - 12 novembre 2012

Pacs in terra, non la nostra

Pacs in terra era un messaggio di felicitazioni che dall’Italia partiva verso la Francia nel 1998, quando il governo Jospin varò la legge sulle unioni civili (Pacte Civil de Solidarité). A quindici anni di distanza la Francia procede al riconoscimento del matrimonio fra persone dello stesso sesso, grazie a un altro governo di sinistra, perché […]
Diritti - 3 ottobre 2012

No al Monti bis per la tranquillità del Vaticano

Un Monti bis significherebbe non vedere uno straccio di legge per le famiglie omosessuali per altri cinque anni. Il compassato professore di scienze economiche, infatti, è un devoto e con lui il Vaticano potrà stare tranquillo. Tra i promotori del Monti bis vediamo Montezemolo, e si capisce che il grande capitale opti per chi tutela […]
Donne di Fatto - 10 luglio 2012

L’estate del matrimonio

Un mese fa è stata lanciata la campagna “Una volta per tutti”, una legge di iniziativa popolare per l’introduzione in Italia di un istituto equivalente al matrimonio, destinato alle persone dello stesso sesso. La proposta spiazza il dibattito precedente che, tra i suoi punti ciechi, ha avuto anche la questione della cosiddetta famiglia di serie […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×