/ / di

Andrea Lisi Andrea Lisi

Andrea Lisi

Esperto in diritto dell'informatica, Anorc Professioni

Avvocato, esperto di digitalizzazione, privacy e diritto dell’informatica.
Mi occupo da più di quindici anni di diritto dell’informatica, commercio elettronico, privacy ed eGov.
Ho fondato nel 2007 ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale dei documenti), presiedo attualmente ANORC Professioni e sono Segretario Generale di AIFAG (Associazione Italiana Firma elettronica avanzata biometrica e Grafometrica).
Coordino con entusiasmo il Digital & Law Department dello Studio Legale Lisi. Sviluppo docenze in tutta Italia sulle materie del diritto dell’Informatica in favore di diverse Università (SDA Bocconi, Unitelma La Sapienza e Università del Salento) ed Enti di Ricerca di rilievo nazionale.
Amo la trasparenza (quella vera) e vado spesso controcorrente e da ultimo ho fondato il movimento surreale e sarcastico degli ItalianDigital Minions che conta attualmente un gruppo Facebook di migliaia di aderenti.

Blog di Andrea Lisi

Scuola - 23 giugno 2017

Tracc(i)e di (im)maturità istituzionale, quando l’errore è nel metodo

La vicenda dell’errore ortografico nella parola “traccie”, apparso sulla pagina del sito del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), dedicata agli esami di maturità 2017 è nota ormai a tutti e sul web è divenuta subito virale. Come se ciò non bastasse, a distanza di poche ore viene reso noto un altro grave errore […]
Tecno - 19 maggio 2017

Privacy: Telecom sanzionata (ancora) per settemila utenze violate. Un rischio calcolato?

Uno degli aspetti più deteriori della mancanza di una vera cultura digitale in Italia è la tendenza comune a prendere un po’ sottogamba il diritto alla privacy, anzi come sarebbe più corretto dire, diritto alla protezione dei dati personali. Di “privacy” in Italia si parla spesso e tante volte a sproposito, reclamandone la difesa a […]
Tecno - 9 maggio 2017

Agenzia per il Digitale: commissario Piacentini, se c’è batta un colpo

Quasi un anno è passato dall’insediamento del Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda digitale, avvenuto in via formale con Dpcm 16 settembre 2016 e a cui sono stati consegnati ampi poteri (art. 63 Dlg 179/2016), ma l’attenzione pubblica e i media non sembrano essersi sufficientemente interessati al delicato lavoro svolto da Diego Piacentini, professionista di indiscusse capacità. […]
Tecno - 19 aprile 2017

Foia e Pubblica amministrazione, l’incredibile fallimento di una legge

Tutta la stampa italiana, per una volta, sembra essere d’accordo. Le pubbliche amministrazioni nascondono in modo complice e contra legem i loro documenti, dati e informazioni ai cittadini. I primi dati sull’applicazione del Freedom of information act (Foia) sono impietosi: sette pubbliche amministrazioni su dieci sono “fuori legge”. La colpa è della “ignoranza” delle pubbliche amministrazioni in materia. Qualcuno arriva a dire che questa è “ignoranza di Stato“. Per altri, invece, la legge rasenta […]
Tecno - 2 aprile 2017

Facebook, i post sul proprio profilo sono dati personali. Il caso dell’assessore pugliese lo dimostra

Si può fare lo screenshot di un post altrui su Facebook senza richiedere il consenso? Non è domanda ovvia e di certo non se l’è posta un assessore alle politiche ambientali pugliese. È vero che in campagna elettorale – come in amore e in guerra – tutto è lecito, direbbe qualcuno… ma fino a un […]
Media & Regime - 17 marzo 2017

Blog Grillo, nessuna responsabilità giuridica

Grillo è responsabile del suo blog? Il fatto ormai è ben noto e tocca principi giuridici importanti che non possono essere distorti a seconda della convenienza politica. E invece, salvo qualche lucida eccezione, ne sono tutti convinti: Beppe Grillo è direttamente responsabile politicamente, eticamente e giuridicamente di tutti i contenuti del suo Blog. È una […]
Tecno - 6 febbraio 2017

Anticorruzione, fate le vostre segnalazioni in word e poi in pdf. Ma anche via fax

La famosissima scena della proiezione del cortometraggio dei fratelli Lumiere L’Arrivée d’un train en gare de La Ciotat, del 1896, provoca  un sorriso nostalgico un po’ in tutti noi digitali, nativi e “tardivi”. A essere sinceri, il timore causato dall’arrivo del treno contro lo schermo è un sentimento insito ancora oggi in molti contesti, pubblici in particolare, dove si cerca di trovare un riparo di fortuna nel vano tentativo di proteggersi dall’impatto del digitale, fuggendo a […]
Lavoro & Precari - 17 gennaio 2017

Apple a Napoli, sorpresa: i seicento posti di lavoro non ci sono più

“Le parole sono importanti” diceva Nanni Moretti nel suo film Palombella Rossa (1989). Oggi non meno di ieri, soprattutto quando le parole servono a dare speranza ai giovani del Sud o a costruire concretamente nuove opportunità d’investimento per un Paese allo stallo da anni. La realtà è molto diversa dal proclama governativo dello scorso giugno: i veri […]
Tecno - 24 dicembre 2016

Foia, una trasparenza simile alla burocrazia: ecco il pacco del digitale italiano

“Natale inFOIAti”: dalla trasparenza burocratizzata all’agenda digitale al palo, ecco il triste cinepanettone sul digitale italico. Il 23 dicembre, anche quest’anno, gli italiani avranno il loro racconto di Natale. C’è chi per tradizione va al cinema con famiglia, figli e suocera al seguito per l’immancabile commedia a sfondo natalizio, c’è chi parte per mete più […]
Tecno - 14 dicembre 2016

Identità digitali, bastano tre dollari per ‘comprare’ un profilo Facebook. Ecco il mercato nero del web

Esiste un vero e proprio “mercato nero del web” dove, per pochi spiccioli, chiunque può comprare i dati personali registrati da un utente sul web e utilizzarli per proprie finalità. Per acquistare i dati di un utente attivo sull’app Uber bastano 4 dollari. Se ne spendono solo 3 per i dati di un profilo Facebook, mentre quelli delle carte di credito sono oramai svenduti a circa 22 centesimi di dollaro. Questi numeri allarmanti emergono da una ricerca sul commercio di identità digitali condotta, poco tempo fa, dall’Azienda F5 […]
Maturità 2017, la versione di Seneca offre uno splendido congedo agli studenti del classico
Scuole paritarie, 1.200 istituti laziali senza soldi. L’Ufficio regionale non ha assegnato 56 milioni, il Tesoro se li è ripresi

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×