“La norma del Rosatellum, introdotta in Commissione, che permette a chi risiede in Italia di candidarsi all’estero è fatta per Denis Verdini“. Lo ha sostenuto in Aula Danilo Toninelli di M5s.
Secondo Toninelli, la norma sarebbe pro-Verdini perché il leader di Ala ha aiutato il governo nel voto sul Def il 4 ottobre scorso in Senato e perché avrebbe bisogno di immunità.  Contro Toninelli si scaglia Daniela Santanchè che in aula ha spiegato che “La norma che consente ai residenti in Italia di candidarsi nelle Circoscrizioni Estere “è per il ministro Alfano – e continua -. Colleghi di Cinque stelle studiate! L’emendamento non è per Denis Verdini ma per il ministro Alfano”