Continua la guerrilla nelle strade di Caracas tra gli oppositori del presidente Maduro e militanti filo governativi. Nel tardo pomeriggio gruppi armati di chavisti, i cosiddetti colectivos, hanno assaltato l’Assemblea Nazionale venezuelana, mentre si stava concludendo una cerimonia in occasione dell’anniversario dell’indipendenza. I militanti, che si erano concentrati dalle prime ore del mattino nei pressi del Parlamento, hanno fatto irruzione nel palazzo, lanciato razzi e aggredito parlamentari e giornalisti presenti. Due deputati sono rimasti feriti con calci, pugni e bastoni.

I gruppi filo governativi hanno seminato il caos in vari punti della capitale per impedire i blocchi stradali di protesta eretti da manifestanti contro il governo di Nicolas Maduro. Almeno tre persone hanno riportato ferite di arma da fuoco durante gli incidenti provocati dai gruppi armati che circolano in motocicletta e con il viso coperto. Nella zona di San Bernardino, un gruppo di manifestanti si è rifugiato in un ospedale locale e i colectivos hanno sparato sulla facciata facendo alcuni feriti.