Durante la ‘Seconda marcia per il reddito di cittadinanza’ del M5S da Perugia ad Assisi, Beppe Grillo parla del futuro del Movimento. Il reddito di cittadinanza? “Entro pochissimo tempo, il flusso delle persone che non lavoreranno sarà enorme: se noi non introduciamo un reddito e non potenziamo l’istruzione avremo violenza: le persone al di fuori della società diventano violente”. Ma per fare le riforme bisogna andare al governo? “A me non interessa andare al governo, a me interessa che i cittadini abbiamo degli strumenti per poter incidere sulle decisioni politiche del Paese. Le più grandi riforme in questo Paese – continua il leader M5s – le hanno fatte dal 1982 in poi, cambiando quindici governi”. Poi, sui futuri portavoce a 5 Stelle: “Se ricandideremo tutti gli attuali parlamentari? E chi l’ha detto, non c’è niente di sicuro, sono tutti provvisori”. Per Grillo “i nemici del Pd non siamo noi, ma l’intelligenza e l’onestà intellettuale che a loro manca”