Durante la ‘Seconda marcia per il reddito di cittadinanza’ del M5S da Perugia ad Assisi, Beppe Grillo parla del futuro del Movimento. Il reddito di cittadinanza? “Entro pochissimo tempo, il flusso delle persone che non lavoreranno sarà enorme: se noi non introduciamo un reddito e non potenziamo l’istruzione avremo violenza: le persone al di fuori della società diventano violente”. Ma per fare le riforme bisogna andare al governo? “A me non interessa andare al governo, a me interessa che i cittadini abbiamo degli strumenti per poter incidere sulle decisioni politiche del Paese. Le più grandi riforme in questo Paese – continua il leader M5s – le hanno fatte dal 1982 in poi, cambiando quindici governi”. Poi, sui futuri portavoce a 5 Stelle: “Se ricandideremo tutti gli attuali parlamentari? E chi l’ha detto, non c’è niente di sicuro, sono tutti provvisori”. Per Grillo “i nemici del Pd non siamo noi, ma l’intelligenza e l’onestà intellettuale che a loro manca”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marcia reddito cittadinanza M5s, Grillo parla delle affinità con la Chiesa cattolica: “Nel messaggio evangelico”

next
Articolo Successivo

Pisapia ospite di Mdp: “A giugno convention di un nuovo centrosinistra. Renzi deciderà se entrare”

next