“La crisi di Alitalia? Ora occorre prima di tutto nominare un commissario al di sopra delle parti, chiedere un piano industriale credibile, perché quello bocciato dai lavoratori non lo era”. Così ha risposto, a margine di un’iniziativa sul controllo parlamentare alla Camera, il vicepresidente e deputato M5s Luigi Di MaioSull’ipotesi di una nazionalizzazione, esclusa dal governo, ha aggiunto: “Se si fa un buon lavoro su piano industriale, spending review, buoni manager e partner europei, probabilmente non ci sarà neanche bisogno di interventi pubblici”, ha continuato. “Sono sicuro che Alitalia sia un’azienda in grado di stare sul mercato se efficientata e con una nuova filosofia industriale che vada sulle linee cargo e anche sulle linee a lungo raggio”, ha sottolineato.