“Il nostro obiettivo è sconfiggere la ‘ndrangheta”. Il ministro dell’Interno Marco Minniti lo ha detto nel corso della cerimonia di consegna dei beni confiscati tenuta stamattina nel salone della prefettura di Reggio Calabria.

“Contro la ‘ndrangheta – ha affermato il ministro – si gioca una partita che va molto oltre i confini della Calabria. Si gioca una partita nazionale e che va anche oltre i confini del nostro Paese. L’obiettivo non è contenere la ‘ndrangheta ma sconfiggerla. Mentre prima questo era una mera petizione di principio, oggi si può dire che la sconfitta della ‘ndrangheta è un obiettivo strategico”.

Minniti ha parlato anche della riforma dell’Agenzia dei beni confiscati, ferma al Senato: “È evidente che il Parlamento ha l’ultima parola su queste cose. Tuttavia ci permettiamo di chiedere che si possa arrivare il più rapidamente possibile alla conclusione dell’iter parlamentare della legge”.