“Se una persona fuma erba è illegale, se cento persone fumano erba la legge è da cambiare”. A parlare è Maura Paoli, consigliera del Movimento 5 stelle torinese, che venerdì scorso ha partecipato alla semina collettiva antiproibizionista organizzata dal centro sociale Gabrio al parco del Valentino di Torino, uno dei luoghi di spaccio del capoluogo torinese. “È stata una provocazione per ridicolizzare il proibizionismo che ha fallito e toglie risorse importanti a magistratura e forze dell’ordine”, dichiara la consigliera, impegnata in una battaglia che è riuscita a mettere insieme deputati e sindaci del Pd e del M5S. “Se saliamo al potere, vedrei bene il modello dei social club spagnoli quindi l’autoproduzione collettiva e una proposta sul monopolio di stato