Bagarre a L’Aria che Tira (La7) tra il deputato Pd, Francesco Boccia, e il giornalista Claudio Velardi sull’operato del governo Renzi. Boccia stronca la riforma delle banche popolari e cita Banca Etruria: “Quanti decreti abbiamo fatto per rimborsare i risparmiatori? Tu non ti sei mai vergognato perché un governo ha dovuto fare tre decreti per rimborsarli? Io sì. Ti sembra normale? L’effetto della riforma voluta dal tuo amico Renzi, che stai difendendo, ha portato alcune persone a perdere tutto“. “E quante persone sono state salvate?”, insorge Velardi. “Nessuno”, risponde Boccia. “Questa è una bugia”, commenta il giornalista. “Non sai neanche di cosa parli” – ribatte il parlamentare dem – “Mettiti nei panni di chi ha perso tutto. Quella riforma di Renzi è una robaccia“. “Vogliamo passare a parlare di altri temi, come la scuola?”, chiede Velardi. Volano gli insulti tra i due protagonisti dello scontro, a stento moderato dalla conduttrice Myrta Merlino. “Io non volevo avviare questa tenzone” – interviene Velardi – “però io lo distruggo Boccia e distruggo tutti“. Boccia fa un’esclamazione di sfotto’ e gesticola, ridendo. E Nicola Fratoianni, leader di Sinistra Italiana, situato tra i due duellanti, commenta: “Sì, ma non nelle orecchie mie”