Monsignor Fernando Ocáriz diventa il terzo successore di san Josemaría Escrivá alla guida dell’Opus Dei, dopo la morte di Javier Echevarría avvenuta lo scorso 12 dicembre. Papa Francesco lo ha nominato a capo della prelatura personale della Chiesa cattolica, l’unica esistente nell’ordinamento canonico. Il pontefice ha confermato l’elezione avvenuta durante il terzo Congresso elettorale dell’Opus Dei nella tarda serata di lunedì 23 gennaio. Ocàriz, che dal 1994 ricopriva la carica di vicario generale della prelatura e dal dicembre 2014 era diventato vicario ausiliare, nei prossimi giorni proporrà ai congressisti i nomi dei suoi vicari e dei membri dei nuovi consigli che lo assisteranno durante i prossimi 8 anni.

Durante gli ultimi 22 anni, Ocáriz ha accompagnato il prelato precedente, monsignor Javier Echevarría, nelle sue visite pastorali in più di 70 nazioni. Negli anni ’60, mentre stava studiando teologia, ha vissuto con san Josemaría Escrivá, fondatore dell’Opus Dei. È nato a Parigi il 27 ottobre 1944, in una famiglia spagnola in esilio in Francia per via della Guerra civile. È il più giovane di 8 figli. Laureato in Fisica presso l’Università di Barcellona nel 1966, ottenne la licenza in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense nel 1969 e il dottorato presso l’Università di Navarra nel 1971, anno in cui fu ordinato sacerdote. Dal 1986 è consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede e poi lo è diventato anche di altri dicasteri della Curia di Roma: nel 2003 della Congregazione per il Clero e nel 2011 del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. È membro della Pontificia Accademia Teologica dal 1989. Negli anni ’80 è stato uno dei professori che iniziarono il lavoro dell’Università Pontificia della Santa Croce, a Roma, in cui è stato professore ordinario di Teologia Fondamentale e dove ora è professore emerito.

Tra le sue pubblicazioni ci sono libri sulla cristologia come: The mystery of Jesus Christ: a Christology and Soteriology textbook; ‘Hijos de Dios en Cristo. Introducción a una teología de la participación sobrenatural. Altri testi trattano temi di natura teologica e filosofica come Amor a Dios, amor a los hombres o Natura, grazia e gloria, che contiene anche una prefazione del cardinale Ratzinger. Nel 2013 è stata pubblicata una sua ampia intervista a cura di Rafael Serrano con il titolo ‘La Chiesa, mondo riconciliato’. È autore anche di due studi di filosofia dal titolo Il marxismo: teoria e pratica di una rivoluzione, Voltaire,  Tratado sobre la tolerancia.