Quattro persone ferite, ma l’epilogo poteva essere peggiore. Lunedì pomeriggio, l’autista di un autobus dell’Atac ha perso il controllo del mezzo che ha travolto alcune auto in sosta e uno scooter. L’incidente è avvenuto a Roma, in via Oderisi da Gubbio, all’incrocio con via Quirino Majorana, in zona Marconi. L’autobus, linea 781, proveniva dalla Magliana ed era diretto a piazza Venezia.

“Le persone ferite sono tre, tutti passeggeri che si trovavano a bordo del mezzo e l’autista che ora è in stato di shock”, spiegano i vigili in una nota. Sul posto si è recato il personale dell’Atac per chiarire la dinamica dell’incidente.

Stando ad alcune testimonianze di passanti che hanno assistito all’incidente, l’autista avrebbe perso il controllo del bus e anziché procedere dritto su via Oderisi da Gubbio, dopo aver travolto una vespa, ha sbandato e poi ha girato verso sinistra, forse per evitare l’impatto con i marciapiedi e i negozi, ma danneggiando diverse auto in sosta. A quel punto ha terminato la corsa fermandosi di traverso al centro della carreggiata su via Quirino Majorana.

“Ho visto la morte con gli occhi, poteva essere una strage” racconta all’Adnkronos una passeggera che viaggiava sull’autobus. “Qualcuno ha detto che non funzionavano i freni ma ancora non riesco a capire cosa sia successo. Ho pensato solo a reggermi forte, sono sotto choc e ho un forte dolore al collo. Anche l’autista era dolorante e sotto choc”, prosegue la donna, che poco dopo è stata portata via in ambulanza.

“È stato un incidente assurdo, l’autobus sembrava fuori controllo. Ho pensato che l’autista avesse avuto un malore o il mezzo avesse un guasto, ma poi l’autista è sceso dall’autobus, era in stato di choc ma mi sembrava stesse bene. La sensazione è che non riuscisse a frenare altrimenti si sarebbe fermato prima” aggiunge all’Adnkronos un passante che ha assistito all’incidente. “Dopo aver perso il controllo del mazzo, credo abbia girato verso sinistra per non finire contro il marciapiede: in quel caso se avesse investito passanti e fosse finito contro i negozi avrebbe fatto una strage – aggiunge – Se l’autista ha fatto questa manovra per evitare il peggio è stato bravissimo”.