Anche quest’anno Il Fatto Quotidiano è la Migliore Testata Giornalistica per gli utenti dei “Macchianera Internet Awards 2016”, gli oscar della rete che premiano i migliori siti e influencer italiani oltre che le pagine social più creative e innovative. Non solo. Perché il Fatto conquista il podio anche nella categoria Miglior Sito conquistando 9.453 preferenze alle spalle di Giallo Zafferano (17.423) e Lercio con 33.748 voti.

In tutto sono 39 i vincitori dell’undicesima edizione della rassegna. I premi sono stati assegnati in uno speciale galà del web organizzato allo Iulm di Milano. Personaggi dello showbiz, giornalisti, blogger e influencer sono stati giudicati dagli stessi utenti delle rete (oltre 127mila) attraverso una votazione 2.0 che ha raccolto complessivamente 2.532.145 voti.

“L’undicesima edizione dei Macchianera Internet Awards ha avuto un gusto particolare, perché è stata il culmine di una giornata straordinaria, ricca di eventi e dibattiti interessanti – afferma Gianluca Neri, creatore della Festa della Rete – Ma ancora più importante è stato l’apporto del pubblico, quello che ha riempito lo Iulm durante gli appuntamenti della Festa della Rete, insieme a quello da casa, che ha letteralmente invaso il nostro sito per votare l’influencer o il blog preferito. I numeri parlano chiaro: siamo davanti ad oltre due milioni e mezzo di voti che ci hanno permesso di stilare le 39 classifiche delle altrettante categorie in gara. Questo ci rende fieri di tutto il lavoro che abbiamo svolto per rendere unica questa serata”.

Come Miglior Personaggio-Influencer del 2016 è stato nominato il direttore del Tg La7 Enrico Mentana, seguito da Alberto Angela e Fiorello. Ma Fiorello può consolarsi con il primato nella categoria Miglior Tweeter – Periscope, seguito dal rapper Fedez e dall’account @Trash_italiano. Sempre Fedez vince invece la categoria di Miglior Instagramer con 13.143 voti seguito da Le Perle di Pinna e Christian Vieri.

Netflix è invece stato giudicato da ben 36.235 utenti come il Miglior Canale TV. Che si impone su Real Time, al secondo posto con 12.548 voti, e Dmax 11.199 preferenze. Dalla TV alla radio. Quest’anno la Miglior Radio/Podcast online è Scientificast (6.637 preferenze), seguita da Radio Stonata (www.radiostonata.it) con 5.096 voti e Querty  (http://querty.it) con 4.300 voti. Per gli internauti la miglior radio è Radio Deejay, seguita da Virgin Radio e RTL.

La Miglior Testata Giornalistica online è Il Post (www.ilpost.it) diretto da Luca Sofri. Alle sue spalle si piazza Fanpage (www.fanpage.it) con 11.453 preferenze e Vice (www.vice.com/it) che ha raccolto il gradimento di 10.661 persone.

Tra le battute più divertenti del 2016 vince quella di Lercio: “Lascia il cane in auto sotto il sole. Giovane studente vince MasterChef Cina”. Seguono “Prete appassionato di anagrammi rifiuta il trasferimento a Codropio”, sempre di Lercio, con 11.364 preferenze e “Salvini: ‘Ora tocca a noi fare come gli inglesi’. Ecco Fuori dai coglioni” di Spinoza con 10.342 voti.

Il Miglior Sito Musicale va a Rockol (www.rockol.it) votato da ben 20.951 utenti. Al secondo posto Mtv (www.mtv.it) con 12.520 voti e al terzo posto si piazza Rolling Stone (www.rollingstone.it) votato da 4.392 persone. Crozza nel Paese delle Meraviglie – La7 si aggiudica la categoria Miglior Trasmissione TV battendo Pechino Express – Rai 2 e Il Testimone – MTV.

Il Fatto Quotidiano è stato votato Miglior Testata Giornalistica. Al secondo posto si colloca l’Internazionale e al terzo troviamo La Repubblica. Lercio fa il pieno di premi e conquista anche la categoria Miglior sito di Satira davanti a Spinoza e Nonciclopedia. Chef Rubio conquista la categoria Miglior Chef e precede Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco.

Il Miglior Hashtag del 2016 è stato lanciato da Mentana con #webeti. Il premio Peggior Cattivo online se lo aggiudica Matteo Salvini, seguito da CiccioGamer89 con 9.300 voti e Mario Adinolfi.