Dopo 42 vittore, ottenute nelle ultime quattro stagioni di gare, la Volkswagen lascia il mondiale rally a fine anno. Le voci dell’imminente addio trapelate negli scorsi giorni sono state confermate dal marchio tedesco. “Mi dispiace per il mio fantastico team – ha scritto il pilota Sebastien Ogier sulla sua pagina Facebook  abbiamo ottenuto successi incredibili per quattro anni. Voglio ringraziare tutti i membri di questa super squadra per la loro passione e i loro sforzi”. In una nota Frank Welsh, membro del Consiglio di Amministrazione e responsabile per lo sviluppo tecnico della casa di Wolfsburg, ha annunciato che “Volkswagen si trova ad affrontare sfide enormi. Con l’imminente espansione delle auto elettriche nella nostra gamma di veicoli dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi sulle tecnologie importanti per il futuro”. Gli obiettivi del team sportivo sono stati superati. “E ora – ha aggiunto Welsh nella nota – stiamo riallineando la Volkswagen Motorsport, spostando il focus sulla tecnologia dei veicoli del futuro. Allo stesso tempo, la Volkswagen ha intenzione di concentrarsi maggiormente sulle corse clienti”, ha concluso.

La Volkswagen ha vinto titoli mondiali nella classifica piloti e produttori per quattro stagioni di fila, dal 2013 al 2016. Ma ultimamente il marchio è stato colpito dallo scandalo sulle emissioni dei motori diesel che ha pesato enormemente sul bilancio della società e sulla credibilità del gruppo.

“Naturalmente, ci dispiace molto lasciare la WRC, la competizione che ha regalato i maggiori successi alla Volkswagen nella storia del motorsport – ha aggiunto Sven Smeets, direttore Volkswagen Motorsport- ma allo stesso tempo la nostra visione è saldamente avanti, siamo consapevoli delle grandi sfide che l’intera azienda ha davanti a sé. E vogliamo con il nostro riallineamento contribuire al successo del marchio”.