“I conti della Capitale non sono in ordine. Individuati 11 milioni di euro: 9 andranno al sociale”. Nel giorno in cui Repubblica ha pubblicato stralci di un documento della Ragioneria in cui si parla di un buco da un miliardo di euro nel bilancio del Campidoglio, la sindaca M5s Virginia Raggi ha convocato una conferenza stampa con l’assessora al Welfare Laura Baldassarre. “La nostra attività di governo in questo primissimo periodo”, ha detto, “è stata dedicata alla verifica puntuale dei conti di Roma Capitale che non sono in ordine. Abbiamo iniziato a cercare tutte quelle economie di bilancio che potessero andare a sostenere i servizi che Roma deve erogare e che troppo spesso negli anni scorsi non è stata capace di supportare a causa di sprechi”. La sindaca ha annunciato “una variazione al bilancio”: “Abbiamo trovato 9 milioni di euro che assegniamo di fatto all’assistenza sociale nei municipi”.

Si tratta di servizi dedicati a disabili, anziani e minorenni che rischiavano di essere sospesi, visto che la copertura finanziaria era prevista solo fino al 30 settembre. “Di questi 9 milioni – ha spiegato Raggi – 3.181.391 saranno riservati all’assistenza degli alunni disabili nelle scuole. In particolare 433.470 mila euro andranno al Municipio III, 350mila al Municipio VII, 150mila al Municipio X, 212.921 al Municipio XIV, 1.260.000 euro al Municipio IX, 260mila a Municipio XIII, 415mila a Municipio XX e 100mila a Municipio XI”. “Soldi che servono ad erogare una continuità di servizio che era venuta a mancare per una errata programmazione fatta in sede di previsionale di bilancio. ‘Altri 6 milioni andranno all’assistenza più generale, assistenza domiciliare, contributi a famiglie e case di riposo”.

Per quasi un mese la giunta M5s è stata travolta dalle polemiche dopo le dimissioni dell’assessore al Bilancio Marcello Minenna. Nei giorni scorsi è stato individuato il sostituto, Andrea Mazzillo, che ora dovrà affrontare i temi più caldi sul tavolo dell’amministrazione. Il documento della Ragioneria, come scrive Repubblica, fotografa una situazione molto delicata. A firmarlo è il funzionario Francesco Perrone e il testo è stato allegato alla lettera con cui il Ragioniere generale Stefano Fermante ha rimesso il mandato alla sindaca (il contratto scade il 31 ottobre, ma lui è attualmente al lavoro per l’amministrazione). Sull’argomento la capogruppo Pd in Campidgolio Michela Di Biase ha presentato un’interrogazione urgente: “Si apprendono allarmanti circostanze”, si legge, “riferite alla relazione che il Ragionerie Generale ha allegato alla propria lettera di dimissioni inviata alla sindaca Virginia Raggi in data 22 settembre”. Si chiede quindi alla sindaca Raggi e l’assessore al Bilancio che “riferiscano urgentemente su tutti gli aspetti della vicenda ed in particolare sui seguenti punti: squilibrio tra l’allineamento delle partite creditorie e debitorie con le società del Gruppo Roma capitale per oltre il valore assoluto il miliardo di euro; situazione delle casse capitoline; gli interventi che ritengono di approntare per affrontare le criticità segnalate dal Ragioniere generale”.